Zio Stevie e l'ansia da classifica

Qualunque cosa su King
aleksandr
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 70
Iscritto il: dom ott 03, 2010 2:10 pm
Località: Treviso
Contatta:

Zio Stevie e l'ansia da classifica

Messaggioda aleksandr » sab ott 16, 2010 9:25 am

Leggo sul "Corriere della sera" del 15 ottobre che presso Fandango è uscita un'antologia in due volumi consistente nella raccolta di dialoghi (ma forse è più giusto chiamarle interviste) pubblicati negli anni da "The Paris Review".

Cito il passo riguardante Stephen King:

«Da pagina 440 a pagina 474 Stephen King racconta, ma fra le righe, con strepitosa abilità, come si fa a diventare e rimanere Stephen King. Da indiscutibilie professionista della seduzione, riesce comunque a sorprendere i lettori. Potranno magari storcere il naso nel sentirgli definire il film "Shining" di Kubrick 'una Cadillac senza motore', ma si sentiranno presi in contropiede allorché confida: 'A volte leggendo la classifica dei più venduti del "New York Times" ti viene da pensare, ma voglio veramente spaccarmi il culo per essere su questa lista...?'. Parole che dette da lui, indiscusso campione di incassi, fanno comunque riflettere. O no?».

sam
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 2829
Iscritto il: mar mar 17, 2009 7:49 pm
Località: ravenna
Contatta:

Re: Zio Stevie e l'ansia da classifica

Messaggioda sam » sab ott 23, 2010 1:57 pm

Mhm, mi rende un po' perplessa come frase.... leggendo "On writing" e anche altre cose di King non sembra che ritenga il suo lavoro un "spaccarsi il culo"... cioè, ammette che sia un lavoro difficile, ma mi sembra evidente che lo faccia con piacere...
I fenomeni naturali sono tutti irreversibili......

aleksandr
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 70
Iscritto il: dom ott 03, 2010 2:10 pm
Località: Treviso
Contatta:

Re: Zio Stevie e l'ansia da classifica

Messaggioda aleksandr » sab ott 23, 2010 4:28 pm

sam ha scritto:Mhm, mi rende un po' perplessa come frase.... leggendo "On writing" e anche altre cose di King non sembra che ritenga il suo lavoro un "spaccarsi il culo"... cioè, ammette che sia un lavoro difficile, ma mi sembra evidente che lo faccia con piacere...


Ma infatti io credo si tratti di un'affermazione canzonatoria nei confronti di chi "si spacca" per entrare nelle classfiche. Non è un caso, forse, che i libri di classifica siano perlopiù banalità commerciali. Ad ogni modo, S.K. non ha bisogno di simili espedienti, i suoi libri vendono perché sono belli (o almeno lo sono quelli che finora ho letto) e perché svelano l'uomo attraverso il filtro delle sue stesse angosce, dei suoi stessi orrori.

sam
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 2829
Iscritto il: mar mar 17, 2009 7:49 pm
Località: ravenna
Contatta:

Re: Zio Stevie e l'ansia da classifica

Messaggioda sam » lun ott 25, 2010 11:45 am

Sono completamente d'accordo con te, probabilmente sarà una risposta sarcastica per tutti quelli (giornalisti e anche solo persone chen non lo leggono) che pensano che King facendo horror sia solo un cialtrone che scrive cose splatter, giusto per fare dei soldi... del resto in questo forum si parla anche in un altro topic, non mi ricordo quale, del fatto che King viene tacciato, da tutti quelli che non hanno letto niente di suo, di essere un pessimo scrittore... del fatto che molta gente quando ti chiede "che cosa leggi?" arriccia il naso se rispondi "Stephen King"!
I fenomeni naturali sono tutti irreversibili......

Avatar utente
Crimson King
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1125
Iscritto il: mar mar 04, 2008 8:34 pm
Località: Can'-Ka No Rey
Contatta:

Re: Zio Stevie e l'ansia da classifica

Messaggioda Crimson King » ven ott 29, 2010 4:03 pm

mi pare tautologico che la domanda
di king fosse puramente retorica.

ad ogni modo, c'è davvero poca
roba che comprerei volentieri, anzi
di solito se ho voglia di un libro
e lo vedo in testa alle classifiche
ne faccio volentieri a meno
e mi continuo a leggere la
mia bella narrativa di nicchia
alla barthelme.

Avatar utente
Christine Cunningham
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1187
Iscritto il: dom gen 08, 2012 6:13 pm
Località: Castle Rock

Re: Zio Stevie e l'ansia da classifica

Messaggioda Christine Cunningham » mer feb 22, 2012 1:28 am

Crimson King ha scritto:di solito se ho voglia di un libro
e lo vedo in testa alle classifiche
ne faccio volentieri a meno.

pure io :lol:
comunque, come ha scritto qualcun altro, King viene tacciato come uno scrittore pessimo, se una persona ha letto dei suoi libri e mi dice "king fa schifo" non posso dir niente, perchè è la sia opinione, sono i suoi gusti e parla comunque con connizione di causa perchè ha letto delle sue opere. ma quando una persona che non hai mai letto niente del re mi viene a dire che King fa schifo io rispondo "come fai a dirlo se non hai letto niente di lui? che hai la scienza infusa?" :twisted: tante volte mi è capitato che quando dico che leggo King la gente mi guarda come se fossi una psicopatica.. molte volte mi sono sentita dire "ma non è una lettura da donna" :shock: (vorrei sapere che ca..o vuol dire). c'è del razzismo verso King :lol: e verso chi ne legge le opere :lol: una ragazza una volta mi ha detto "No, King non fa per me.. non è il mio genere..a me piacciono i libri seri". :shock: (della serie che, tra le righe, mi ha praticamente detto che siccome leggo King, leggo delle scemenze, dei libri stupidi :evil: )


comunque, King sicuramente stava sfottendo chi si "spacca" per entrare a tutti i costi in classifica (ne parla anche in "on writing") e chi pensa che lui stesso si danni per entrare in classifica. obbiettivamente penso che a lui non possa non far piacere d'essere in classifica, ma non penso che si DANNI per entrarci. 8)
sniperghost83 ha scritto:Christine ama Balboa christine ama Balboa chrisine ama Balboa! Gne gne gne!

ogni uomo ha un diavolo dentro e non ha pace finchè non lo trova.


Torna a “Curiosità  e varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron