Riferimenti nei libri di Stephen King

Ospite

Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » gio dic 21, 2006 8:27 pm

Dovevo pur in qualche modo fare il nerd, no? 8)

Allora, come tutti voi saprete, Stephen King inserisce nei suoi libri peculiarità che possono andare dall\'intreccio con altri romanzi ad episodi, nomi che hanno in qualche modo segnato la sua esistenza. Non prendete paura: può sembrare cosa abbastanza astratta, ma adesso mi spiego meglio.

Il fine del topic è trovare tutte le cose che caratterizzano i libri di King, i deja vu. Ad esempio: in Carrie, un professore si chiama Edwing King, il secondo nome ed il cognome dello scrittore! O nel Gioco Di Gerald, dove Jesse vede Dolores Claiborne... per non parlare di Insomnia e della Torre Nera, tutti quegli intrecci non mi fanno dormire la notte!!! :lol:

Insomma, la cosa è semplcie: si richiede di postare tutte le cose che caratterizzano i libri di King, prima fra tutte la località preferita di King, il Maine, dove, appunto, lui abita.

Se non avete capito (mi rendo conto che è un po\' un casino ed una nerdata) chiedete!

N.B. questo topic non è un gioco... diciamo che è una raccolta di curiosità che ogni lettore del Re dovrebbe sapere. :wink:

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » gio dic 21, 2006 9:01 pm

Per la torre nera c\'è questa discussione:
http://www.stephenking.it/MDForum-viewtopic-t-94.html

Per il resto il topic ricalca il buon vecchio Riferimenti (presente sul sito tramontato ma non su questo :D)

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » gio dic 21, 2006 9:22 pm

Allora, io ci provo, ma siccome sono abbastanza lento a volte nel capre le cose scusate se posto una cosa che non centra nulla con questo topic.

Nel libro "l\'Acchiappasogni" in una brevissima parte del racconto è riassunta la breve storia di sette eroi Bill Denborugh, Ben Hanscomb, Beverly Marsh, Richie Tozier, Eddie Kaspbrack, Stan Uris, Mike Hanlon, come tutti saprete protagonisti di IT. Il legame credo sia dovuto alla persenza della città di Derry in entrambi i romanzi

Ospite

AVVISO

Messaggioda Ospite » ven dic 22, 2006 10:21 am

... CUT... Per il resto il topic ricalca il buon vecchio Riferimenti (presente sul sito tramontato ma non su questo :D)


Mi rendo conto con sommo dispiacere di impersonare mio malgrado il ruolo della rompiscatole puntigliosa :( ma è bene precisare che il titolo di questa discussione è inappropriato: un déjà vu è, appunto, la sensazione di aver vissuto precedentemente un avvenimento o una situazione che si sta verificando... e non c\'entra niente con i collegamenti che il Re fa tra una storia e l\'altra.
Trovandoci su un sito dove si discute anche di letteratura è opportuno dunque rinominare questo thread con il buon vecchio titolo RIFERIMENTI (in letteratura un RIFERIMENTO è un rimando ad altre opere letterarie - da distinguersi dalla CITAZIONE -), corrispondente nel suo significato a ciò che si vuole discutere in questa sede.

Voglio, inoltre, ricordare che sempre su questo forum dal 31 agosto 2006 esiste un thread specifico, AUTORIFERIMENTI, per segnalare i libri (romanzi e racconti) in cui King nomina se stesso.

Ospite

Re: AVVISO

Messaggioda Ospite » ven dic 22, 2006 4:03 pm

... CUT... Per il resto il topic ricalca il buon vecchio Riferimenti (presente sul sito tramontato ma non su questo :D)


Mi rendo conto con sommo dispiacere di impersonare mio malgrado il ruolo della rompiscatole puntigliosa :( ma è bene precisare che il titolo di questa discussione è inappropriato: un déjà vu è, appunto, la sensazione di aver vissuto precedentemente un avvenimento o una situazione che si sta verificando... e non c\'entra niente con i collegamenti che il Re fa tra una storia e l\'altra.
Trovandoci su un sito dove si discute anche di letteratura è opportuno dunque rinominare questo thread con il buon vecchio titolo RIFERIMENTI (in letteratura un RIFERIMENTO è un rimando ad altre opere letterarie - da distinguersi dalla CITAZIONE -), corrispondente nel suo significato a ciò che si vuole discutere in questa sede.

Voglio, inoltre, ricordare che sempre su questo forum dal 31 agosto 2006 esiste un thread specifico, AUTORIFERIMENTI, per segnalare i libri (romanzi e racconti) in cui King nomina se stesso.


Il nome del topic è voluto. Innanzitutto per il titolo dela scorsa discussione, RIFEIMENTI, eisteva e nel ripeterlo si può avere sensazione di deja-vu. Inoltre l\'ho intitolato così perchè, ancora non conoscendo King, quando lessi Il Gioco Di Gerlad dopo di dolers Clainborne ho DAVVERO avuto una sensazione di dej-vu. :wink:

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » ven dic 22, 2006 5:53 pm

Il nome del topic è voluto. Innanzitutto per il titolo dela scorsa discussione, RIFEIMENTI, eisteva e nel ripeterlo si può avere sensazione di deja-vu. Inoltre l\'ho intitolato così perchè, ancora non conoscendo King, quando lessi Il Gioco Di Gerlad dopo di dolers Clainborne ho DAVVERO avuto una sensazione di dej-vu. :wink:


Il titolo della discussione del vecchio thread e di questo è linguisticamente il più appropriato e secondo me nessun vecchio utente del sito avrebbe pensato a un déjà vu, dal momento che quando per forza di cose siamo passati di tutta fretta a questo nuovo sito molti dei vecchi topic sono stati riaperti con i titoli originari... per non sentirne la mancanza :rulez:
Tu sicuramente avrai percepito il collegamento tra Dolores Claiborne e Il Gioco di Gerald come un déjà vu, ma in realtà erano semplici riferimenti... :mrgreen:
p.s. (i riferimenti tra i vari romanzi di King, tutti noi lettori kinghiani li abbiamo scoperti di volta in volta leggendoli, prima uno, poi un altro e un altro ancora... :wink:)

e per non andare ulteriormente off topic (non c\'è bisogno ogni volta di chiarire, specificare, puntualizzare o contestare decisioni prese dallo staff)
restando sempre in tema Dolores Claiborne, nel racconto Parto in Casa (Incubi e Deliri, Sperling Paperback, pag. 388)


s
p
o
i
l
e
r su Parto in Casa

King scrive: Per la verità, Little Tall aveva dato i natali a una scrittrice, Selena St. George, la quale però si occupava prevalentemente di politica e da anni non aveva più rimesso piede sull\'isola se non in un\'unica occasione, per la ricorrenza del Giorno del Ringraziamento

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » sab mar 10, 2007 2:26 pm

Mmm....ce ne sarebbero a bizzeffe, solo che non ricordo precisamente i titoli...per esempio in "il poliziotto della biblioteca" la segretaria del protagonista legge i libri di Paul Sheldon, lo scrittore di Misery. Castle Rock è una località che ritorna in più libri e racconti, così come Derry e Little Tall Island. Devo documentarmi meglio per ricordarne qualche altra...anche se ho l\'impressione che questa degli intrecci fosse più una peculariatà del "vecchio" King...

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » lun mar 12, 2007 7:56 pm

in Scheletri ne "la scorciatoia della signora todd" cita Cujo

" ma la gente non ha ancora smesso di parlare di joe Camber
S
P
O
I
L
E
R su Cujo

che è stato mangiato dal suo cane."

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » gio mar 22, 2007 5:07 pm

in Scheletri ne "la nonna" cita cujo

erano andati a giocare sulla collina di Joe Camber.....

pag. 456

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » mar apr 03, 2007 8:59 pm

In It
il padre di Mike Hanlon, durante il fattaccio del Punto Nero, viene salvato dal cuoco del ritrovo: Nick Hallorann (Shining)

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » gio apr 05, 2007 12:39 pm

In Le Notti Di Salem.
Si deduce che quest\'accaduto sia avvenuto prima della catastrofe di Carrie perchè, ad un certo punto, Ben sembra intento a tirare avanti per Chamberlain e non svoltare per il Lot.
Cita, inoltre, più volte il Buick.

In Carrie.
Cita lo stesso modello di Playmouth di Christine, se non sbaglio.

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » sab apr 07, 2007 7:06 pm

Io ricordo molto bene che, in " Un ragazzo sveglio", Dussander afferma di aver comprato le sue azioni da Andy Dufresne (Rita Hayworth e la Redenzione di Shawshank)

edit: ricordatevi lo
s
p
o
i
l
e
r
su Rita Hayworth e la Redenzione di Shawshank


prima che venisse arrestato per l\'omidicio della moglie...

E, sempre per rimanere in Stagioni Diverse, il bulletto di "Il corpo", Ace Merrill, ritorna in Cose Preziose.

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » dom mag 13, 2007 11:12 pm

nel racconto breve "Bambinate" si cita lo juniper hill, ospedale psichiatrico già citato in "IT"

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » sab mag 19, 2007 7:01 am

nel libro la casa nel buio si parla di roland e la torre nera

Ospite

Re: Riferimenti nei libri di Stephen King

Messaggioda Ospite » sab mag 19, 2007 12:37 pm

In Shining, Jack Daniel Torrance, dopo alcune pubblicazione, ha intenzione di pubblicare un libro di racconti... E qual è il libro di King pubblicvato dopo Shining?


Torna a “Curiosità  e varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron