King al manicomio!

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » lun feb 05, 2007 5:59 am

... Ebbene, che rimanga nelle sue convinzioni. Noi poveracci lettori di robaccia popolare rimarremo nella nostra misera condizione. Con vero piacere, devo aggiungere.


Non sono tanto convinta di questo: se King è molto letto e apprezzato dagli adolescenti io penso invece che un educatore che abbia a che fare con persone che rientrano in questa fascia di età debba quanto meno chiedersi il perchè di tanto consenso.
A meno che questo insegnante di filosofia con cui ha avuto a che fare Marv non abbia voluto "provocare" con le sue affermazioni la classe per cercare di stimolare il dibattito e il senso critico degli alunni (troppo buona? :mrgreen:)

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » lun feb 05, 2007 10:33 am

... Ebbene, che rimanga nelle sue convinzioni. Noi poveracci lettori di robaccia popolare rimarremo nella nostra misera condizione. Con vero piacere, devo aggiungere.


Non sono tanto convinta di questo: se King è molto letto e apprezzato dagli adolescenti io penso invece che un educatore che abbia a che fare con persone che rientrano in questa fascia di età debba quanto meno chiedersi il perchè di tanto consenso.
A meno che questo insegnante di filosofia con cui ha avuto a che fare Marv non abbia voluto "provocare" con le sue affermazioni la classe per cercare di stimolare il dibattito e il senso critico degli alunni (troppo buona? :mrgreen: )


Ma anche io sono convinta che un educatore "dovrebbe" comportarsi in una certa maniera. Tuttavia non c\'è guerra contro certi pregiudizi, credimi.

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » lun feb 05, 2007 11:13 am

credo anch\'io che non ci sarebbe niente di male, puo\' anche darsi che gli venga in mente la trama di un altro libro da scrivere ;)

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » lun feb 05, 2007 11:19 am

...cut... Tuttavia non c\'è guerra contro certi pregiudizi, credimi.


Eh già: sai benissimo che "i nemici" io ce li ho in casa! :mrgreen:

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » lun feb 05, 2007 1:59 pm

Il tuo insegnante (e questo dimostra, una volta di più, quanto la classe docente delle scuole medie e superiori abbia bisogno di un bel risciacquo: assumetemi!!!!!) pensa, neanche tanto velatamente, che il mondo sia stato fatto solo da Talete, Spinoza, Descartes ed Hegel (Dio ce ne scampi).


Il mondo forse è stato fatto da Dio, e non certo da Talete, Spinoza ed Hegel...
meno male che a quell\'epoca non c\'erano gli SMS....
il risciacquo della classe docente lo faresti con qualche prodotto particolare? :roll:
attenzione alle generalizzazioni... 8)

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » lun feb 05, 2007 2:05 pm

Infatti non ho generalizzato. Ho scritto: una gran quantità di gente, non tutti. Ma poiché sono addentro all\'ambiente accademico, pseudo-accademico, e scolastico in generale, so di quale quantità, ahimè, sto parlando.
E mi dispiace, ma vedendo il livello di preparazione degli studenti delle nuove generazioni, sono costretta a pensare che anche gli insegnanti abbiano la loro parte di responsabilità (oltre agli studenti stessi, ai genitori, e a tutte le cause socio-econimiche che si possono addurre).

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » lun feb 05, 2007 2:27 pm

Vabbè prendiamo atto che i professori possono essere migliori,
però come si può prescindere dall\'insegnamento di alcuni giganti del pensiero?

Ritornando al topic, vorrei dire una cosa al riguardo di un eventuale tour professionale di King al manicomio: non mi sembra molto elegante, se lo facesse, soprattutto per riguardo ai malati. Discorso diverso se i suoi approfondimenti coinvolgessero solo i dottori (ancora meglio gli infermieri...)

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » mer feb 07, 2007 6:58 pm

L\'ultima su King l\'ho sentita oggi da un amico di famiglia.

King si fa di LSD per trovare le idee dei suoi romanzi!

Ma lol!!!

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » mer feb 07, 2007 7:02 pm

L\'ultima su King l\'ho sentita oggi da un amico di famiglia.

King si fa di LSD per trovare le idee dei suoi romanzi!

Ma lol!!!

O forse l\'amico di famiglia.... :mrgreen:
con tutto il rispetto eh... :mrgreen:

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » gio feb 08, 2007 9:55 am

gireranno sempre voci pazzesche o verità strambe su sai King....m a sinceramente la frase detta dal profassore di filosofia di Marv è la classica frase di uno che (spero di no ) non ha mai letto nemmeno una righa dei romanzi del Rè.
C\'è una bella differenza tra filosofia e quel brivido di attesa, curiosità e mistero che si prova leggendo le opere di King, c\'è un risveglio di sensazioni che ti portano a scoprire reazioni, paure o sentimenti dei personaggi principali.
tutto ciò non è paragonabile per associazione alla Filosofia, che apprezzo, ed è per questo che ritengo che un insegnante non dovrebbe dare giudizi cosi scontati o superflui senza conoscere a fondo l\'argomento di cui tratta!

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » gio feb 08, 2007 10:28 am

L\'ultima su King l\'ho sentita oggi da un amico di famiglia.

King si fa di LSD per trovare le idee dei suoi romanzi!

Ma lol!!!


Beh, tutti i torti non li ha l\'amico di famiglia:
come KING stesso ha scritto in On Writing (pagg. 88/94) ha avuto problemi di alcool e droga (come molti suoi personaggi) e ne è uscito anche e soprattutto grazie al sostegno dell\'amata Tabby che ad un certo punto gli ha dato un out out.
Ha detto pure di non ricordare a causa dell\'ubriachezza (una cassa di lattine da mezzo litro ogni sera) di aver scritto Cujo e che il suo più grande rammarico è di non saper ricordare il piacere provato nel mettere sulle pagine le parti più belle di questo romanzo!
Tuttavia, alla fin fine è proprio King a sostenere che:
«L\'idea che lo sforzo creativo e le sostanze che alterano la mente siano strettamente legate è una delle grandi mistificazioni pop-intellettuali del nostro tempo» cosa in cui crede evidentemente anche l\'amico di famiglia

Ma forse quello che l\'amico di famiglia ignora è che molte delle idee di partenza dei romanzi di KING non hanno nulla di originale, anzi... è LUI che rende interessanti argomenti fritti e rifritti :wink:

Ospite

Re: King al manicomio!

Messaggioda Ospite » mer feb 14, 2007 6:53 pm

"Memories from sanatorium"...io un libro così lo leggerei!


Torna a “Curiosità  e varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron