Pagina 1 di 2

Quattro dopo mezzanotte

Inviato: ven nov 04, 2011 9:57 pm
da martin88
ho guardato un po' nel forum ma penso che non ci sia una discussione su questa raccolta. Che ne pensate? Io ho trovato molto avvincenti "finestra segreta, giardino segreto" e "il poliziotto della bibiloteca". Gli altri due mi sono sembrati di una lentezza inesorabile, soprattutto i langolieri che tra l'altro lascia parecchi dubbi irrisolti, ma non vorrei svelare la trama...

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: dom nov 11, 2012 11:10 am
da Norman1982
Ho finito adesso di leggere Il Poliziotto, ho trovato molti punti in comune con IT, come l'idea del coraggio, la fede, la materializzazione delle paure...ecc.....
Il racconto nel suo insieme mi è piaciuto molto e un bel 7 se lo merita per conto mio.
Spoiler: Mostra
Il tema della migrazione delle entità maligne da un corpo all'altro non è una trovata nuova in King, però devo dire che qui è sfruttata molto bene e ci sono dei passaggi, come il racconto di Dave e il sogno di Sam, che sono veramente raccapriccianti e spaventosi. Mi piace l'idea delle materializzazioni delle paure e dell'essere che si nutre di queste

Che dire come riavvicinamento alla lettura e in particolar modo a King, è stato molto emozionante. :D

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: gio nov 22, 2012 1:23 pm
da sam
Io ho letto tutti e 4 i racconti molto tempo fa e dunque non li ricordo molto bene. I langolieri e finestra segreta giardino segreto però li ho riletti recentemente perciò per ora commenterò solo quelli!
Ho letto anche su anobii che "I langolieri" è considerato da molti lento! Io invece l'ho apprezzato molto e mi è piaciuto tanto sia durante la lettura che durante la rilettura!
"Finestra segreta, giardino segreto" me lo ricordavo quasi alla perfezione, forse anche perché avendo visto anche il film mi è rimasto più impresso, perciò mi è piaciuto ma l'ho apprezzato un po' meno rispetto alla prima volta perché secondo me
Spoiler: Mostra
il fatto di sapere già che è Mort ad aver creato Shooter, abbassa il giudizio finale in quanto non c'è più "il colpo di scena"

Per quanto riguarda gli altri due racconti (che poi sono romanzi, se fossero di Baricco sarebbero addirittura romanzi decisamente lunghi!) de "Il poliziotto" mi ricordo molto poco mentre il "Fotocane" me lo ricordo di più, ma ricordo che mi erano piaciuti tutti e due! Comunque quando rileggerò anche quelli ricommenterò!

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: gio nov 22, 2012 2:36 pm
da ent
sam ha scritto:Ho letto anche su anobii che "I langolieri" è considerato da molti lento! Io invece l'ho apprezzato molto e mi è piaciuto tanto sia durante la lettura che durante la rilettura!


I langolieri è il mio racconto preferito di quella raccolta (che considero comunque di altissimo livello, anche se non bella quanto stagioni diverse). Un idea di base fantastica sviluppata in modo magistrale. Ho letto da qualche parte che King si era sentito in difficoltà a giustificare alcuni degli aspetti "pseudo-scientifici" ma per me è stato superbo.

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: mer gen 09, 2013 5:26 pm
da sam
Riletti anche gli altri due! La mia classifica personale è:
1. I langolieri
2. Finestra segreta giardino segreto
3. Il poliziotto
4. il fotocane

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: dom mag 19, 2013 3:57 pm
da manuela
il mondo è bello perchè è vario....tra i primi letti di King,parlo di una ventina di anni fa o giù di lì.Racconto preferito tra i quattro?I LANGOLIERI....da cag...sotto.Dovrei rileggerlo...

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: dom set 15, 2013 1:04 pm
da aleksandr
Tre settimane, tanto ho impiegato per leggere tutte intere queste quattro storie. A differenza di "Stagioni diverse", dove tre racconti erano di alto livello e uno mediocre, qui la proporzione si inverte: il migliore, secondo me, è "Finestra segreta, giardino segreto" (eccellente, a proposito, il film omonimo). Gli altri, dico, mi hanno piuttosto annoiato; e la palma della noiosità spetta a "I langolieri", perbacco! Non so, un King minore, mi pare, poco concentrato e ripiegato su luoghi letterari già - e più a lungo - esplorati altrove...

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: dom set 15, 2013 4:48 pm
da giov87
aleksandr ha scritto: Non so, un King minore, mi pare, poco concentrato e ripiegato su luoghi letterari già - e più a lungo - esplorati altrove...



tipo? non ho ancora letto questi 4 racconti,quindi mi piacerebbe sapere di più,questo commento mi ha incuriosito parecchio!!

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: gio set 19, 2013 8:58 am
da manuela
L'ho riletto quest'estate dopo vent'anni e devo dire che parecchie cose sono cambiate rispetto alla prima volta.
Questa volta ho preferito il racconto della biblioteca rispetto ai Langolieri" che era stato il numero uno la prima volta che lo avevo letto.
Il racconto dello scrittore completamente fuori di melone mi ha un pò deluso,ma credo che dipenda dal fatto che mi sono accorta chi fosse il "colpevole".
Fotocane: bello bello...

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: mer giu 04, 2014 2:32 pm
da Ron Weasley
io ho letto solo due racconti di questa raccolta. sinceramente i langolieri ed il poliziotto della biblioteca non mi hanno colpito molto, soprattutto quest'ultimo. la solita storia (certo come la descrive king comunque mi piace) ma la trama è a tratti un po' piatta. invece i langolieri è strano e molto più avventuroso, però non voglio sbilanciarmi a dare un giudizio ai langolieri perchè l'ho letto con uno stato d'animo non buono...

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: mer gen 07, 2015 4:08 pm
da vialemarx
Ho un bel ricordo dei Langolieri..

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: sab dic 09, 2017 10:19 am
da PolNotPaul
Appena terminata questa raccolta e onestamente c'è molto di buono fra queste pagine.

Senza pericolo di spoiler, la mia personale classifica:

1- Il Poliziotto della Biblioteca
2- I Langolieri
3- Il Fotocane
4- Finestra Segreta, Giardino Segreto

È Il King dei Racconti, che come al solito si discosta dai romanzi (anche se I Langolieri è quasi un romanzo breve...) più che altro per la fretta con cui ovviamente alcuni personaggi (non) sono tratteggiati e approfonditi. Ciò nondimeno in questo libro compaiono alcuni personaggi fra i più "ostici" e spaventosi della galleria del nostro: basti pensare a Craig Toomy de I Langolieri, o alla tremenda ArdeLia Lortz de Il Poliziotto Della Biblioteca, per finire con il caratterizzatissimo Pop Merrill ne Il Fotocane.

E allora se "Finestra" (comunque un buon intrattenimento, consiglio la visione anche di "Secret Window", con Turturro a fare da mattatore) può deludere soprattutto chi ha già letto "La metà oscura", che sviluppa il tema del doppio e dello pseudonimo letterario con molta più cura, ecco che i Langolieri e Il Poliziotto della Biblioteca concentrano in poche pagine tutta l'essenza del terrore kinghiano : quello che è paranormale ma che ha sempre radici nella realtà e nelle paure "umane": in questo "Il Poliziotto" é semplicemente perfetto e realmente crea disagio nella lettura e il pericolo di brutti sogni è dietro l'angolo :D

Chiude la raccolta "Il Fotocane" che pur essendo il più breve del lotto, ho trovato eccessivamente prolisso in alcune descrizioni: idea secondo me ottima ma sviluppata un po' frettolosamente.

Nel complesso una buona raccolta, ma che come sempre mi ha fatto venire voglia di un romanzo lungo, e infatti ho appena acquistato The Dome.

Lo consiglio comunque.

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: lun dic 11, 2017 11:29 am
da Terru_theTerror
Hai visto il film de "I Langolieri" dei primi anni novanta? Non è all'altezza a mio avviso di Secret Window, ma se ti capita di trovarlo ed hai un pio di ore libere guardalo. Il budget era quello che era e la regia un po' sempliciotta, ma la storia si fa guardare con piacere.

Lunghi giorni e piacevoli letture,
T_theT

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: sab dic 16, 2017 2:00 pm
da BenjiMears
Tra tutti il preferito è I LANGOLIERI, e so che non tutti sono d'accordo. Ma va bene così.

-----------------------------------------------------
E' la storia, non colui che la racconta (cit.)

Re: Quattro dopo mezzanotte

Inviato: sab gen 06, 2018 2:11 pm
da PolNotPaul
Terru_theTerror ha scritto:Hai visto il film de "I Langolieri" dei primi anni novanta? Non è all'altezza a mio avviso di Secret Window, ma se ti capita di trovarlo ed hai un pio di ore libere guardalo. Il budget era quello che era e la regia un po' sempliciotta, ma la storia si fa guardare con piacere.

Lunghi giorni e piacevoli letture,
T_theT


L'ho visto e sai che devo ammettere che raramente ho trovato una trasposizione cinematografica di novelle del Re così ben fatte.
Sorvolando su alcuni effetti speciali datati... vederlo è stato come guardare cose lette e apparse esattamente come me le ero immaginate.
Chapeau inoltre all'interprete di Toomy che è semplicemente PERFETTO.

Secret Window invece per me è addirittura superiore alla versione del racconto, con un finale ben scritto anche se completamente diverso da quello originale.