USCITA PER L'INFERNO

Tutto ciò che riguarda le opere del Re.
Avatar utente
Terru_theTerror
Administrator
Administrator
Messaggi: 1283
Iscritto il: lun dic 06, 2010 3:12 pm

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda Terru_theTerror » gio ago 21, 2014 8:03 am

DavideC ha scritto:ora come ora sono a metà libro e posso dire che mi sta mettendo un'ansia addosso :shock: mi sto immedesimando con il personaggio :D per ora lo trovo bello


Tanto meglio allora, se arrivato alla fine sarai ancora della stessa opinione magari gli concederò una seconda rilettura... :wink: Fammi sapere!

Lunghi giorrni e piacevoli letture,
T_theT
"Io ho il cuore di un bambino... lo tengo in un barattolo sulla mia scrivania."

Avatar utente
DavideC
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 56
Iscritto il: ven apr 18, 2014 8:21 pm

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda DavideC » dom ago 24, 2014 9:57 am

Terru_theTerror ha scritto:
DavideC ha scritto:ora come ora sono a metà libro e posso dire che mi sta mettendo un'ansia addosso :shock: mi sto immedesimando con il personaggio :D per ora lo trovo bello


Tanto meglio allora, se arrivato alla fine sarai ancora della stessa opinione magari gli concederò una seconda rilettura... :wink: Fammi sapere!

Lunghi giorrni e piacevoli letture,
T_theT

Eccomi :) ti dirò, il finale l'ho trovato un po' scontato :roll: però posso dire che questo romanzo mi è davvero piaciuto :D , non mi ha mai stancato :wink:
La Bibbia dice che il Rock è il male...ma dove c...o l'avete trovata la parola Rock sulla Bibbia?!?!

vialemarx
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 952
Iscritto il: lun dic 22, 2014 5:38 pm
Facebook: https://twitter.com/SimoneToscano86
Località: Roma

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda vialemarx » mer gen 07, 2015 3:48 pm

Bel libro. Vale quello che ho detto per la Zona Morta e che direi per La lunga marcia. Sono opere di King che non hanno certo la pretesa di accaparrarsi l' etichetta di capolavori o libri memorabili. Ma sono storie toste, crude, psicologiche che ti catturano e,grazie al talento narrativo del Re, ti fanno immedesimare nei personaggi. Non riesci a staccare gli occhi dal libro e devi sapere come continua e come finisce. Ottima lettura.

Avatar utente
lilian75
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 60
Iscritto il: sab dic 05, 2015 4:14 pm
Contatta:

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda lilian75 » dom feb 07, 2016 4:30 pm

io lo sto leggendo il re è unico!sono al quarantanovesimo libro in più ho the dark half!

Jake Epping
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 109
Iscritto il: gio mag 03, 2012 12:37 pm
Località: Derry, 1957

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda Jake Epping » mer feb 10, 2016 8:42 pm

Io l'avevo iniziato a leggere alle scuole medie, senza sapere minimamente chi fosse l'autore...mi attirò il titolo, credevo fosse un horror...e non ricordo se all'epoca avessi già letto qualcosa di King...forse no...

Sospesi la lettura dopo solo poche pagine perché non mi diceva niente...ma credo che dovrei riprovare a cimentarmi nella sua lettura 8) oramai le scuole medie sono lontane :roll:
"Ripetete il vostro nome per più di duecento volte e scoprirete che non siete nessuno" [Richard Bachman - The Running Man, 1982]

sam
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 2829
Iscritto il: mar mar 17, 2009 7:49 pm
Località: ravenna
Contatta:

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda sam » mer feb 10, 2016 8:47 pm

Io l'ho letto parecchio tempo fa e mi ricordo che mi è piaciuto, anche se non lo metterei tra i miei preferiti di King!
Magari riproviamo a leggerlo tutto insieme in una delle prossime letture di gruppo! :mrgreen:
I fenomeni naturali sono tutti irreversibili......

Avatar utente
manuela
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1135
Iscritto il: lun gen 26, 2009 4:52 pm
Località: provincia di milano

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda manuela » gio feb 11, 2016 9:42 am

sam ha scritto:Io l'ho letto parecchio tempo fa e mi ricordo che mi è piaciuto, anche se non lo metterei tra i miei preferiti di King!
Magari riproviamo a leggerlo tutto insieme in una delle prossime letture di gruppo! :mrgreen:


non ce l'ho :mrgreen:

Avatar utente
hatter
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 919
Iscritto il: ven lug 27, 2012 6:42 pm

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda hatter » sab lug 30, 2016 9:14 pm

Finito ora. La storia è semplice e breve. Il finale è comprensibile fin dall inizio, ma non è importante.
È una storia, ed è raccontata in maniera nitida.
Non mi è dispiaciuto per niente e ho conosciuto l ennesimo personaggio che ha preso forma e colore davanti ad i miei occhi.
Primo libro che leggo di king sotto pseudonimo.
Certo non posso dire che sia tra i primi 10 ma mi è piaciuto.
Come tutto di king, finora.
No One

vialemarx
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 952
Iscritto il: lun dic 22, 2014 5:38 pm
Facebook: https://twitter.com/SimoneToscano86
Località: Roma

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda vialemarx » dom lug 31, 2016 12:04 pm

hatter ha scritto:Finito ora. La storia è semplice e breve. Il finale è comprensibile fin dall inizio, ma non è importante.
È una storia, ed è raccontata in maniera nitida.
Non mi è dispiaciuto per niente e ho conosciuto l ennesimo personaggio che ha preso forma e colore davanti ad i miei occhi.
Primo libro che leggo di king sotto pseudonimo.
Certo non posso dire che sia tra i primi 10 ma mi è piaciuto.
Come tutto di king, finora.


Concordo, grande Hatter. Bella storia che ti coinvolge da più punti di vista. A me è piaciuto molto. King, con l'identità di Backmann, voleva sperimentare storie differenti senza dover per forza scrivere un capolavoro, come il peso del suo nome e la sua fama richiedevano.
Ne sono venute fuori storie davvero interessanti.

Avatar utente
hatter
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 919
Iscritto il: ven lug 27, 2012 6:42 pm

Re: USCITA PER L'INFERNO

Messaggioda hatter » lun ago 01, 2016 7:03 am

vialemarx ha scritto:
hatter ha scritto:Finito ora. La storia è semplice e breve. Il finale è comprensibile fin dall inizio, ma non è importante.
È una storia, ed è raccontata in maniera nitida.
Non mi è dispiaciuto per niente e ho conosciuto l ennesimo personaggio che ha preso forma e colore davanti ad i miei occhi.
Primo libro che leggo di king sotto pseudonimo.
Certo non posso dire che sia tra i primi 10 ma mi è piaciuto.
Come tutto di king, finora.


Concordo, grande Hatter. Bella storia che ti coinvolge da più punti di vista. A me è piaciuto molto. King, con l'identità di Backmann, voleva sperimentare storie differenti senza dover per forza scrivere un capolavoro, come il peso del suo nome e la sua fama richiedevano.
Ne sono venute fuori storie davvero interessanti.

Si infatti !
Una storia, seppur semplice, se è ben raccontata è sempre un piacere leggerla.
No One


Torna a “Romanzi e Racconti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron