1977 - Ossessione

Titolo originale: Rage (Ed. Signet, 1977)
Titolo italiano: Ossessione (Ed. Sonzogno, 1988)
Traduzione italiana: Tullio Dobner

Quel giorno avevo un solo vero ostaggio e si chiamava Ted Jones.

Trama
Note & Curiosità
Personaggi Principali
Personaggi Minori
Recensione

Quando la follia esplode nella mente di un bravo ragazzo. Charlie e un ragazzo come tanti, ma nella sua testaRichard Bachman qualcosa reagisce in modo anomalo alle sfide e alle ingiustizie di una vita di provincia fatta di bravate tra ragazzi e vagheggiate avventure con adolescenti. La sucl rabbia scoppia improvvisa una mattina durante una lezione a scuola pistola in pugno, Charlie comincia una disperata avventura coinvolgendo nella sua ossessione privata la vita e il destino di una classe intera.
Segreti di sesso, di sangue, di odio vengono alla luce; tutti tolgono la maschera dell'ipocrisia in una confessione tragica e liberatoria. Qualcuno ci rimettera la vita, qualcuno la reputazione, qualcun altro ancora la sanita mentale.
L'avventura vissuta con Charlie agira comunque su ciascuno come potente catalizzatore per scatenare la follia nascosta nel profondo e guardare in faccia le radici del Male. Un altro grande indimenticabile successo del maestro dell' orrore.

 

 


 

Note e curiosità


1 - Scritto nel 1977 e intitolato inizialmente "Getting it On".

2 - Pubblicato con il nome di Richard Bachman (è il primo romanzo ad uscire sotto tale pseudonimo).

3 - Il padre di Charlie è un'appassionato lettore dei libri di Richard STARK, ma questo nome è uno pseudonimo in quanto il vero autore è Donald Westlake. STARK è lo pseudonimo che troviamo nel libro The Dark Half.

4 - Charlie in un momento del libro dice di sentirsi come WILD BILL HICKOK, che ritroviamo in The Green Mile quando Edgecombe dà a William Warton il soprannome Wild Bill.

5 - Titolo dell'edizione francese: Rage

6 - Titolo dell'edizione tedesca: Amog



PERSONAGGI PRINCIPALI:


Bates Irma - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. E' bionda e ha una corporatura robusta. Litiga con Grace.

Cross Sandra - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. Si libera dei suoi segreti sul sesso.

Dano John (Porcile) - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. Sfoga tutta la sua rabbia contro la madre.

Decker Carl - Padre di Charles. Lavorava come guardiamarina. Militare in carriera era divenuto ufficiale al reclutamento. Alto e di poche parole è il paradigma del tuttamericano (quello che fa lo fa bene).

Decker Everett Charles (Charlie) - Figlio di Carl. Il difficile rapporto con suo padre, che lo considera una femminuccia, e le numerose esperienze negative lo portano alla pazzia.

Denver Thomas - E' il preside della scuola. E' alto, e secco, dall'aspetto cadaverico. Ha gli occhi blu ed una incipiente calvizie.

Grace Don - E' lo psichiatra e consulente studentesco. E' basso e calvo.

Granger Carol - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. E' la rappresentante della classe dato che è una ragazza sveglia. Charlie ha sempre avuto un debole per lei.

Jones Theodore (Ted) - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. Alto e dall'aspetto elegante, è l'unico a vedere Charlie come un pericoloso pazzo.

McKennedy Joe - L'unico buon amico di Charlie.

Philbrick Frank - Capo della Polizia Statale del Maine.



 

PERSONAGGI MINORI:


Brooks Susan - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Cable Dicky - Ragazzino tarchiato che alla festa per il dodicesimo compleanno di Carol Granger ha una zuffa con Charlie. Muore in un incidente stradale a 18 anni.

Carlson John - Professore di chimica.

Caskin Nancy - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Collette Dana - Amica di Pete McKennedy che alla festa del suo compleanno vuole fare l'amore con Charlie(che aveva 17 anni).

Dano Lilly - Sorella di Porcile.

Debbins Rosanne - Studentessa(ha l'armadietto accanto a quello di Charlie).

Decker Hannaford Jessie - Sorella di Carl. Muore in un incendio il mese in cui nasce Charlie.

Deleavney Samuel - Giudice che condanna Charlie per duplice omicidio.

Dench Carla - Studentessa(ha l'armadietto accanto a quello di Charlie).

Earl Randy - Amico di Carl Decker. Partecipa alla battuta di caccia in cui è presente anche Charlie.

Fitzgerald Pat - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. E' nero.

Franklin Peter - Unico studente assente in aula 16.

Gannon Tanis - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Gavin Mike - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Goldman Jack - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Hannaford Brian - Marito di Jessie Decker.

Herald Corky - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Jackson Harmon - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Jones Norman - Padre di Ted.

Keene Dick - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. E'un ragazzo aggressivo.

Keene Flapper - Fratello di Dick.

Keene Richard - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Kesserling Jerry - Capo della Polizia di Placerville.

LaFollet Armand - Fidanzato di Lilly Dano.

Lasky Anne - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Lathrop Al - Amico di Carl Decker. Partecipa alla battuta di caccia in cui è presente anche Charlie. Ha 40 anni ed è pelato.

Levesque Hubie - E' la guida che accompagna Carl Decker ed i suoi amici a caccia nelle Allagash.

Lordi Don - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Malvern Daniel - Poliziotto e tiratore scelto di Kent's Hill. Basso di statura e con i capell a spazzola, spara a Charlie.

McKennedy Pete - Fratello maggiore di Joe.

Melvin Thomas - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Milliken Randy - Amico di Dicky Cable, era con lui il giorno dell'incidente.

Moeller Jerry - Amico di Pete Mckennedy, è uno spacciatore.

Norwics Scotty - Amico di Carl Decker. Partecipa alla battuta di caccia in cui è presente anche Charlie.

Orville Herk - Amico di infanzia di Charlie. E' un ragazzo strano (per scommessa mangiò un topo).

Pasterne Sara - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Ragan Sylvia - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. Ha i capelli biondi.

Sawyer Billy - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie.

Simpson Scragg - Amico di Pete McKennedy.

Stanner Grace - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. Litiga con Irma.

Stoneham Bob - allenatore di football americano al liceo Greyhound.

Talbot Warren - Ex capo della Polizia di Placerville.

Taylor Donna - Amica di Carol Granger.

Thorne Buck - Fidanzato di Carol Granger e campione di football americano.

Underwood Alice Jean - Professoressa di algebra uccisa da Charlie. Ha 37 anni.

Vance John Downes - Insegnante di storia di 37 anni. Muore ucciso da Charlie.

Yannick George - Uno dei 24 studenti in aula 16 con Charlie. Ha la faccia intelligente e l'aria scaltra.


La recensione di stephenking.it

"Rage" (in Italia "Ossessione") fu il primo romanzo pubblicato da King con lo pseudonimo di Richard Bachman e come tale passò ovviamente del tutto inosservato fino a quando, parecchi anni dopo, non venne rivelata la vera identità dello scrittore nel modo che quasi tutti noi sappiamo e che non è il caso di trattare in questa sede.
L'idea di King era quella di usare lo pseudonimo di Bachman per due motivi: il primo era quello di poter scrivere romanzi popolari, "che i contabili, o gli operai, o i bancari leggono durante la pausa pranzo" (citando Egli stesso), il secondo era quello di poter dare libero sfogo alla cattiveria senza il rischio di venire criticato dai media ed additato al pubblico ludibrio. Così scrisse questo "romanzaccio" (non è un dispregiativo, nonostante le apparenze...), breve, violento, fastidioso e affascinante e naturalmente molto grezzo, sia per scelta personale, sia per la giovane età dello scrittore. Non gli ho dato la sufficienza per un pelo, proprio perché, pur essendo un discreto romanzo, pecca di onestà, al contrario di quanto dice Colui che lo scrisse; questo perché il vero King avrebbe trattato l'argomento, affascinante di per sé, con maggior approfondimento psicologico ed un occhio molto più lucido, la cattiveria di Bachman risulta invece un po' artefatta....come lui stesso d'altronde...
Come qualcuno avrà notato non sono un fan di King-Bachman, per quanto un paio di buoni romanzi li abbia scritti anche sotto pseudonimo ("La lunga marcia" e soprattutto "L'occhio del male"), tuttavia hanno un fascino molto grezzo, in particolare proprio "Ossessione", grazie al quale mi sento di consigliarli con una certa sicurezza.
Naturalmente solo per i fans più affezionati, ai neofiti consiglio vivamente di girare al largo.

Pennywise